CHIAMACI:

+41 (0) 919943871

CH – LUGANO,
Via Nassa , 66
6900 Lugano
e-mail: segreteria@ldavinci.org

Ghiacciaio della Ventina

PRESENTAZIONE

 Nel seicento e fino ai primi anni dell’ ottocento i ghiacciai incutevano terrore, facevano paura. Le popolazioni di montagna si sentivano minacciate dalle lingue glaciali che scendevano verso valle rovinando pascoli e sradicando boschi. Considerandoli alla stregua di una punizione divina si pensava di fermarli piantando, sulla fronte della lingua glaciale, croci di legno.  Poi, il turismo  ottocentesco, porta i primi visitatori verso le alpi per ammirare panorami di incomparabile bellezza. E quindi anche i ghiacciai vengono visitati e ammirati per la loro imponenza. L’interesse nei loro confronti diventa estetico, emotivo.. Quadri, foto e diari di viaggio riportano le impressioni dei turisti ricche di ammirata meraviglia.

Oggi l’interesse verso i ghiacciai si tinge di toni drammatici. Pur restando ancora incantati davanti alla magnificenza del  loro spettacolo la preoccupazione porta l’osservatore a riflettere sulla  loro lenta agonia provocata dal surriscaldamento globale.

Cento anni fa la situazione cambia, il clima comincia, lentamente molto lentamente, a riscaldarsi e l’avanzata dei ghiacciai rallenta.

Nel loro lento recedere, le valli che prima erano occupate dai ghiacci, si presentano nella parte più bassa verdeggianti, mentre più in alto sotto forma di desolate pietraie o morene.

Il Ghiacciaio della Ventina chiude a nord la Valmalenco ed è facilmente accessibile. Il suo apparato glaciale negli ultimi cento anni è stato colpito gravemente dal riscaldamento terrestre e ogni anno perde qualche decina di metri. Per raggiungere la sua fronte si attraversa una valle verdeggiante partendo dal rifugio Gerli – Porro (dove trascorreremo la notte).

 

Obiettivi didattici:

  • Ampliare le conoscenze scientifiche di geografia, scienze e fisica
  • Osservazione e applicazione delle nozioni presentate in classe

Obiettivi educativi:

  • Socializzazione, spirito di adattabilità e disponibilità alla collaborazione
  • Senso di responsabilità

Programma:

  • Chiareggio (dove ci lascia il bus) – Rifugio Gerli & Porri 1 h
  • Pernottamento in camerata
  • Colazione e partenza alla volta della fronte del ghiacciaio con Guida Alpina
  • Osservazioni naturalistiche e storia del ghiacciaio Ventina
  • Rientro al rifugio pranzo
  • Discesa a Chiareggio e partenza in bus alla volta di Lugano

Nessun commento ancora

Lascia un commento