CHIAMACI:

+41 (0) 919943871

CH – LUGANO,
Via Nassa , 66
6900 Lugano
e-mail: segreteria@ldavinci.org

Primaria

   Finalità educative

Durata: 5 anni. Le attività di insegnamento, sono ripartite in 29 ore di lezione settimanali

La finalità del primo ciclo è l’acqui­sizione delle conoscenze e delle abilità fondamentali per sviluppare le competenze culturali di base nella prospettiva del pieno sviluppo della persona.

In questa prospettiva ogni scuola pone particolare attenzione ai processi di apprendimento di tutti gli alunni e di ciascuno di essi, li accompagna nell’elaborare il senso della propria esperienza, promuove la pratica consapevole della cittadinanza.

Fin dai primi anni la scuola promuove un percorso di attività nel quale ogni alunno possa assumere un ruolo attivo nel proprio apprendimento, sviluppare al meglio le inclinazioni, esprimere le curiosità, riconoscere ed intervenire sulle difficoltà, assumere sempre maggiore consapevolezza di sé, avviarsi a costruire un proprio progetto di vita. Così la scuola svolge un fondamentale ruolo educativo e di orientamento, fornendo all’alunno le occasioni per acquisire consapevolezza delle sue potenzialità e risorse, per progettare la realizzazione di esperienze significative e verificare gli esiti conseguiti in relazione alle attese.

 

Orario scolastico

La scuola primaria prevede una frequenza pari a 29 ore settimanali suddivise in cinque giorni scolastici per settimana come segue:

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
8.30-15.50 8.30-15.50 8.30-12.10 8.30-15.50 8.30-12.10

ORARIO PRIMARIA

L'istituto mette a disposizione dalle ore 07:45 un servizio pre-scuola per venire incontro alle esigenze dei genitori sia lavorative che per altri impegni

 

  Materie, monte ore

Le Indicazioni nazionali definiscono gli obiettivi specifici di apprendimento per le diverse classi ma lasciano ampio margine alla costruzione dei percorsi formativi. Peraltro lo stesso Regolamento in materia di autonomia scolastica (DPR n. 275/99) consente alle Istituzioni scolastiche di definire i curricula e le quote orarie riservate alle diverse discipline in modo autonomo e flessibile sulla base delle reali esigenze formative degli alunni. In considerazione dell’esperienza fino qui maturata il monte ore settimanale delle attività di insegnamento è così articolato:

Attività e insegnamenti obbligatori per tutti gli alunni Classi
I II III IV V
Italiano 8 7 7 7 7
Matematica 7 7 6 6 6
Inglese 2 2 3 3 3
Storia 1 2 2 2 2
Geografia 1 1 2 2 2
Scienze 1 1 2 2 2
Tecnologia e Informatica 2 2 1 1 1
Musica 1 1 1 1 1
Arte e immagine 2 2 2 2 2
Scienze motorie 3 3 2 2 2
Religione 1 1 1 1 1
Totale ore 29 29 29 29 29

Oltre alle ore curriculari va ad aggiungersi il CLIL. Il termine CLIL è l’acronimo di Content and Language Integrated Learning. Si tratta di una metodologia che prevede l’insegnamento di contenuti  in lingua straniera. Ciò favorisce sia l’acquisizione di contenuti disciplinari sia l’apprendimento della lingua straniera che vengono effettuate in presenza di due insegnanti di cui uno madrelingua inglese.


Nella tabella che segue le ore fra parentesi si riferiscono al CLIL

Attività e insegnamenti obbligatori per tutti gli alunni Classi
I II III IV V
Matematica*CLIL 7(2) 7(2) 6 6 6
Inglese*CLIL 2(2) 2(2) 3(3) 3(3) 3(3)
Geografia*CLIL 1 1 1(1) 1(1) 1(1)
Scienze*CLIL 1 1 1(1) 1(1) 1(1)
Tecnologia e Informatica*CLIL 2(2) 2(2) 1(1) 1(1) 1(1)
Arte e immagine*CLIL 2 2 2(2) 2(2) 2(2)

 

* LEGENDA

7h di Matematica (2h CLIL) - 2h di Informatica (2h CLIL) - 2h di Inglese ( 2h CLIL)
7h di Matematica (2h CLIL) - 2h di Informatica (2h CLIL) - 2h di Inglese ( 2h CLIL)
2h di Arte ( 2h CLIL) - 1h Informatica (1h CLIL) - 2h di Scienze o 2h Geografia (1h di CLIL per moduli) - 3h di Inglese ( 3h CLIL)
 2h di Arte ( 2h CLIL) - 1h Informatica (1h CLIL) - 2h di Scienze o 2h Geografia (1h di CLIL per moduli) - 3h di Inglese ( 3h CLIL)
 2h di Arte ( 2h CLIL) - 1h Informatica (1h CLIL) - 2h di Scienze o 2h Geografia (1h di CLIL per moduli) - 3h di Inglese ( 3h CLIL)

* Vedi area progetti

Il monte-ore settimanale indicato nella tabella non va inteso in modo rigido in quanto esigenze organizzative possono suggerire adeguamenti e correzioni.


Le classi

Si seguono le indicazioni del Ministero dell’Istruzione della Repubblica Italiana con suddivisione in cinque classi:

   prima classe

   primo biennio (II - III classe)

   secondo biennio (IV - V classe)

Le classi sono organizzate in modulo verticale, su cui si definiscono i team dei docenti.

In ciascuna classe intervengono più insegnanti, impegnati in diverse aree disciplinari.

Ogni classe si avvale, inoltre, di insegnanti specialisti per gli insegnamenti di Musica, Inglese, Scienze Motorie e Religione Cattolica.

 

Coordinatore

Tra i docenti responsabili delle attività educative e didattiche, viene individuato il docente che svolge funzioni tutoriali, il quale assicura:

   il tutorato degli allievi

   la cura delle relazioni con le famiglie

   la documentazione del percorso formativo compiuto dall’allievo

 

Strumenti didattici

Strumento di riferimento per l’apprendimento rimane il libro di testo: l’allievo viene guidato alla comprensione del linguaggio specifico e degli strumenti operativi di cui esso è corredato. Per molte discipline i libri adottati sono in forma mista, cioè con una parte cartacea e una multimediale

La Scuola Primaria è dotata di una biblioteca con materiale adatto agli alunni delle diverse classi.

 

Studio pomeridiano e studio assistito

Gli alunni che desiderano svolgere i loro compiti sotto la guida e la sorveglianza di insegnanti di supporto possono fermarsi a scuola il pomeriggio dopo le lezioni e usufruire del servizio di studio pomeridiano, che ha sempre incontrato il favore delle famiglie, infatti gli allievi, suddivisi in piccoli gruppi e sotto la guida di un insegnante, affrontano in classe i loro impegni per i giorni seguenti.

Gli alunni che incontrano difficoltà, oltre a seguire una didattica più flessibile durante le attività curricolari, possono essere coinvolti in attività di recupero. La programmazione del recupero indica in modo preciso le aree di carenza, gli interventi previsti, le modalità di verifica dei risultati raggiunti.

 

Iniziative per favorire l’inserimento degli alunni stranieri

Compagno-tutor. L’alunno di nuova iscrizione non madrelingua verrà affiancato durante il primo mese da uno studente tutor, affinché sia agevolato il suo inserimento e impari a conoscere la scuola e sappia muoversi all’interno di essa, con familiarità nel più breve tempo possibile. L’iniziativa si estenderà anche a tutti gli studenti di nuova iscrizione.

 

Attività extra curricolari

Visite e viaggi di istruzione

Oltre a quanto affermato nelle linee generali, si ricorda che un momento fondamentale nell’ambito del percorso scolastico, è costituito dalla partecipazione a visite e a viaggi d’istruzione.

Nell’arco dei cinque anni, gli studenti della Scuola primaria, partecipano a una serie di uscite che riguardano:

   Visite a mostre d’arte organizzate in Svizzera o in Italia

   Visite a Musei di carattere artistico, storico, scientifico, tecnologico

   Visite a Luoghi d’arte

   Visite a luoghi d’interesse naturalistico

   Attività sportive